Sentiero 1 – Giovanni lo Slavo

Il sentiero, lungo 10.297 metri con un dislivello di 490 metri, segue idealmente le tracce della presenza e delle azioni del capo partigiano Giovanni Grkavac, detto “lo slavo”.

E’ un percorso circolare che parte e arriva a Dadomo (Settesorelle), sede del distaccamento della 38a Brigata comandata dallo Slavo, e tocca alcuni punti: 

  • Osteria, località che vide la formazione del primo nucleo resistente;
  • Gariboia, un punto di passaggio per gli incontri, che si svolgevano nell’ancora esistente “casa del Dino”;
  • la Casa del Cucù, un altro nascondiglio partigiano;
  • la Grotta dell’Eccidio, luogo di morte per otto partigiani;
  • la Sommità Rocca dei Casali, un luogo di osservazione del territorio;
  • infine, prima di tornare a Dadomo, lo Stradone di Genova, che univa alcuni importanti luoghi per la logistica.

.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp